Pubblicato da Rigoletto Records il 15 agosto 2017
http://www.rigolettorecords.com/web/eventi/rigoletto-records-rigoletto-records-allo-street-talk-di-salsomaggiore/

Rigoletto Records è di nuovo protagonista, nel ricco programma di Street Talk 2017, la fortunatissima formula ideata e condotta da ANDREA VILLANI, capace di attirare e catalizzare l’attenzione degli assetati di cultura e spettacolo nella calda estate parmigiana (e non solo…). Quest’anno, sotto al Gazebo di Viale Romagnosi, a Salsomaggiore Terme (in caso di maltempo alle Terme Berzieri), l’edizione festeggia la doppia cifra con un [...]

[Rigoletto Records] 2 ParmAwards 2016 per la Rigoletto Records

Pubblicato da Rigoletto Records il 14 aprile 2017

http://www.rigolettorecords.com/web/rigoletto-records-2-parmawards-2016-per-la-rigoletto-records/

 

La serata del 13 aprile 2017 ha riservato due belle sorprese, per la Rigoletto Records.

ParmAwards è una kermesse ideata da Pierangelo Pettenati e promossa dalla Gazzetta di Parma che mira a premiare i migliori lavori e i più innovativi talenti della musica della nostra provincia, nell’ambito Jazz e nel mondo Pop-Rock.

Sul palco del WoPa di via Palermo si sono avvicendati illustri “premiatori” e meritevoli “premiati”, passati attraverso le forche caudine di un sistema di segnalatori e di giurie critiche di ottimo livello.

Così, come l’anno scorso con il Collettivo ManìnBlù (migliore Canzone) e l’anno precedente con Ugo Cattabiani (miglior Album), anche quest’anno la Rigoletto si è resa protagonista della serata.

img_20170414_002822

Giovanna Dazzi ha vinto il premio come miglior video musicale, per il brano “Orione, titletrack del suo ultimo EP (qui la recensione dell’EP, e qui il video vincitore). La bellissima canzone della nostra Giò ha ispirato il regista Matteo Daniele di 5050adv, e ne è uscito un video delizioso, che scivola via sulle note, come una coperta leggera, nel cielo estivo. Da notare che quello di Giovanna è stato l’unico premio dato ad una cantautrice, con una composizione in lingua italiana.

Il secondo premio è stato un dovuto riconoscimento che la Giuria ha voluto consegnare al Festival Rock di Traversetolo, con la seguente motivazione:

Il Premio Speciale della Giuria sarà assegnato al Festival Rock di Traversetolo. Per 20 anni è stato un punto di riferimento per la musica locale, per cui vogliamo dare il giusto riconoscimento a chi ha lavorato tanto per portarlo avanti.

A ritirarlo è andato Lorenzo Cavazzini, che, oltre ad essere uno dei membri della Rigoletto Records, è stato per venti anni anima irriducibile, alla guida della macchina organizzatrice del Festival che ha portato centinaia di Band a suonare sui palchi del capoluogo pedemontano, promuovendo in modo autentico la musica, la musica vera.

img_20170414_003226

Due premi che ci rendono orgogliosi del lavoro fatto, e ci danno ancora più energia per continuare sulla strada che abbiamo intrapreso. La strada, appunto, della musica vera, quella che risuona nelle cantine e nei locali. Quella che, parafrasando Eugenio Finardi,

arriva dalla gente, entra nelle casa e ti parla direttamente.

 

Non è possibile commentare.